Ivanti rilascia Ivanti Security Controls: soluzioni leader per la gestione delle patch ed il controllo delle applicazioni

Una singola soluzione per la gestione delle patch per sistemi operativi e applicazioni, gestione dinamica delle white list di applicazioni e gestione granulare dei privilegi, per ambienti desktop e server fisici e virtuali

MILANO — 8 marzo 2019 —

Ivanti, l'azienda che unifica l'IT per meglio gestire e proteggere l'ambiente di lavoro digitale, ha annunciato oggi Ivanti Security Controls. Questa nuova soluzione offre funzioni per la gestione completa delle patch per sistemi operativi ed applicazioni terze parti su desktop e server fisici e virtuali. Inoltre permette di gestire in modo dinamico le white list e di controllare in modo granulare le autorizzazioni, il tutto da una singola console. La soluzione Ivanti Security Controls verrà presentata all'evento Ivanti Interchange 2019, dall'11 al 14 marzo a Madrid.

"Con l'enorme diffusione dei dispositivi, la gestione della sicurezza è diventata molto complessa", spiega Chris Goettl, Director of Product Management, Security, presso Ivanti. "La nostra nuova piattaforma Ivanti Security Controls semplifica i processi di sicurezza tramite una soluzione unificata in grado di contrastare i maggiori vettori di attacchi che minacciano le imprese. Questo nuovo prodotto offre i componenti fondamentali per ridurre al minimo l'esposizione ai rischi. Facilita il rilevamento di software autorizzati e non autorizzati nell'ambiente aziendale, e fornisce funzioni di protezione e difesa. Inoltre, supporta la collaborazione tra i team Security e Operations per garantire una maggiore tempestività di intervento."

Ivanti Security Controls è una singola soluzione per la gestione automatizzata delle patch su workstation e server fisici e virtuali con Windows e Red Hat Enterprise Linux. Supporta workstation e server sia online che offline, analizza i sistemi per individuare le patch mancanti e le implementa ove necessario. La tecnologia priva di agenti per sistemi Windows riduce al minimo l'impatto sul sistema stesso, mentre l'applicazione di criteri opzionali basati su agente può fornire maggiore flessibilità e accuratezza. Le funzioni chiave di Ivanti Security Controls comprendono:

  • Gestione delle patch in ambienti eterogenei. La soluzione supporta le patch per sistemi operativi di server e workstation Windows, server Red Hat Enterprise Linux e server virtuali, incluso l'hypervisor VMware ESXi. Sono inoltre supportate le applicazioni di terze parti più frequentemente prese di mira dagli hacker, come Adobe Acrobat, Flash e Reader, Google Chrome, Mozilla Firefox e Oracle Java.
  • Whitelisting dinamico. Grazie a modelli di affidabilità è possibile gestire l'accesso controllato e autorizzato ad applicazioni, servizi e componenti, lasciandosi alle spalle le tradizionali whitelist, complesse da gestire e sconvenienti per gli utenti.
  • Gestione delle autorizzazioni basata sugli utenti. I diritti di amministratore sono controllati senza limitare la produttività degli utenti. Grazie ai controlli flessibili delle policy, il personale IT può bloccare le autorizzazioni degli utenti e allo stesso tempo consentire l'aggiunta di ulteriori permessi ove necessario. In tal modo gli utenti possono accedere ai soli servizi di cui hanno effettivamente bisogno e l'ambiente risulta maggiormente protetto.
  • Elenchi di patch da CVE. Per colmare il divario che separa i team Security e IT Operations, Ivanti Security Controls supporta la valutazione delle vulnerabilità di terze parti, a prescindere dal fornitore, ed individua le patch necessarie relative alle vulnerabilità CVE (Common Vulnerabilities and Exposures). Per una specifica vulnerabilità, viene generato un gruppo di aggiornamenti che può quindi essere rapidamente approvato ed implementato come misura correttiva.
  • Pronto per l'integrazione. Ivanti Security Controls può essere integrato con altri prodotti tramite le API REST, per sfruttare processi automatizzati condivisi e consentire l'accesso remoto ed il controllo tramite la stessa console unificata.

"Il tempo che intercorre tra l'annuncio di una nuova vulnerabilità e la comparsa delle prime minacce che la sfruttano si fa sempre più breve, ed è quindi difficile garantire tempestivamente l'aggiornamento e la protezione di ambienti eterogenei", spiega Christopher Duvall, Senior Director presso The Chertoff Group. "Servono soluzioni che permettano ai team di gestire l'infrastruttura di pari passo con le tempistiche delle minacce." Ivanti Security Controls semplifica i processi tradizionalmente complessi di gestione delle patch, delle white list e delle autorizzazioni, con una soluzione completa grazie alla quale le organizzazioni possono passare dal CVE alla correzione in poche ore o addirittura minuti, e non più in diversi giorni o settimane.

Ivanti Security Controls verrà presentato all'evento Ivanti Interchange 2019, dall'11 al 14 marzo a Madrid e dal 29 aprile al 2 maggio a Nashville (USA). Per ulteriori informazioni, visitate: https://interchange.ivanti.com/.

Ivanti: La forza dell'IT unificato.

Ivanti unifica le attività di IT e Sicurezza per meglio gestire e proteggere l'ambiente di lavoro digitale. Dai PC al mobile, dal VDI al data center, le soluzioni Ivanti rilevano gli asset on-premise e nel cloud. Migliorano i servizi IT e la sicurezza mediante informazioni approfondite ed automazione. E consentono di sfruttare le nuove tecnologie nel magazzino e nell'intera catena di fornitura, per migliorare la consegna senza modificare i sistemi back-end. Ivanti ha sede centrale a Salt Lake City (UT, Stati Uniti) e uffici in tutto il mondo. Per ulteriori informazioni, visitate www.ivanti.com e seguiteci su Twitter @GoIvanti.

###

Copyright © 2019, Ivanti. Tutti i diritti riservati.

Contatti per la stampa

Anne-Pierre Guignard
Ivanti
Director, Field Marketing EMEA South
+33-1-49-03-77-83
[email protected]